parallax background

Aiuto non dimagrisco! La colpa non è delle calorie!

ALLERGIA STAGIONALE: ovvero la mia storia con la naturopatia
17 maggio 2017
Farinata di Ceci
31 maggio 2017

Molto spesso durante le mie consulenze mi capita di ricevere clienti che hanno un rapporto davvero conflittuale con il cibo. Più che conflittuale, oserei dire che hanno una relazione abbastanza paranoica con il cibo basata su diete, paura di ingrassare, alle volte paura anche di dimagrire eccessivamente (capita anche questo!) o difficoltà ad affrontare serenamente un buon piatto di pasta.  Sono spesso persone reduci da infinite diete di diverso tipo, spesso iperproteiche oggi molto di moda o regimi alimentari convenzionali tutti basati su grammature, calcolo delle calorie e conteggi numerici.

MI SONO PIÙ VOLTE CHIESTA: PUÒ IL CIBO, CHE È ANCHE UNA MEDICINA POTENTISSIMA IN GRADO DI SALVAGUARDARE IL NOSTRO CORPO O DI AVVELENARLO LENTAMENTE, ESSERE RIDOTTO AD UN NUMERO O AD UN CONTEGGIO CALORICO?

Come ho scritto più volte, l’ambito delle diete così concepite non appartiene alla pratica naturopatica!

LA NATUROPATIA INFATTI CONSIDERA L’ALIMENTAZIONE COME UN COMPLESSO DI NUTRIENTI CHE HANNO LO SCOPO DI NUTRIRE CORRETTAMENTE OGNI BISOGNO FISICO ED EMOTIVO DELLA PERSONA. IN QUESTA VISIONE OLISTICA, L’UOMO NON VIENE CONSIDERATO UN SEMPLICE NUMERO, MA OGNI ESSERE UMANO VIENE CONSIDERATO COME UN UNIVERSO A SE STANTE, UN MONDO UNICO TUTTO DA SCOPRIRE, CON PECULIARITÀ E CARATTERISTICHE IRRIPETIBILI CHE VANNO SEMPRE ONORATE E RISPETTATE. 

E questo ragionamento non vale solo per la persona ma anche per il cibo. Ogni alimento infatti rappresenta un complesso unico di  vitamine, proteine, amminoacidi e sostanze nutritive peculiari che ne determinano le sue singolarità terapeutiche e salutari.

QUESTO SIGNIFICA CHE OGNI ALIMENTO E’ CONSIDERATO COME UN INSIEME DI NUTRIENTI ED E’ VALUTATO SOTTO L’ASPETTO BIOCHIMICO, FISICO, FITOTERAPICO, ENERGETICO ED EMOZIONALE.

Sulla base di questo ragionamento, il naturopata consiglierà un’alimentazione naturale che è in primis conoscenza delle proprietà dei cibi, come sopra espresse, in relazioni ai bisogni, alle predisposizioni e alle tendenze fisiche, energetiche ed emozionali della persona.

Si comprenderà facilmente quindi che diete, grammi, calorie e conteggi degli alimenti passano davvero in secondo piano!

E da qui sorge la domanda consequenziale che mi viene sempre posta quando presento tali argomentazioni: ma se voglio perdere peso come dimagrisco senza una dieta o senza pesare gli alimenti che mangio?

Ritorniamo su quanto scritto sopra. 

LA NATUROPATIA PER SUA NATURA MIRA A RIPORTARE L’ORGANISMO E LA MENTE IN EQUILIBRIO PER FAR SI CHE LA PERSONE RIACQUISTI LA SERENITÀ NECESSARIA PER VIVERE IN ARMONIA CON IL PROPRIO CORPO E LA PROPRIA MENTE.

Così operando il naturopata consiglierà quindi i cibi naturali più giusti per certe costituzioni e per certe tendenze della persona, partendo innanzitutto da una valutazione olistica dell’individuo, per poi passare in rassegna alle combinazioni alimentari e agli alimenti ideali da assumere quotidianamente. Sarà il nostro corpo che inizierà a perdere peso dove è necessario, senza ricorrere a conteggi calorici ed altro. Questo avverrà in modo naturale ed armonioso perché verranno assecondate le esigenze biochimiche, fisiche, energetiche ed emozionali del corpo.

E le calorie in tutto questo che ruolo hanno?

Oggi sono numerosi gli esperti che stanno apportando un cambio di paradigma nel mondo dell’alimentazione e che hanno abbandonato il calcolo calorico come metodo primario per perdere peso, invitando le persone a  conoscere la natura degli alimenti e a valutare soprattutto il cibo come il punto cardine per il mantenimento di una buona salute.

  VA INFATTI CONSIDERATO IL MODO IN CUI VENGONO COMBINATI GLI ALIMENTI E LE MOLECOLE IN ESSI CONTENUTE.

Ad esempio, una porzione di pasta al pomodoro e tonno può avere infatti le stesse calorie di due bicchieri di  birra ma l’effetto di questi due cibi sulla persona è assolutamente differente.

Questo piccolo esempio ci fa comprendere come il conteggio giornaliero delle calorie presenta evidenti limiti.  Sarà la scelta dei cibi e quindi le molecole che assumiamo ad essere responsabili dell’aumento del peso o ad agire sul controllo glicemico o la sindrome metabolica.

Concludendo…

IL GIUSTO PESO QUINDI SI BASA SU UN BILANCIAMENTO ARMONICO DEI CIBI CHE ASSUMIAMO CHE SI DEVONO ACCORDARE CON LE NOSTRE CARATTERISTICHE FISICHE, ENERGETICHE, COSTITUZIONALI ED EMOZIONALI. IN QUESTO MODO POTREMO RITROVARE LA GIUSTA FORMA FISICA, IL PESO IDEALE ED OSSERVARE, METTENDOCI IN ASCOLTO PROFONDO DEL CORPO E DELLA MENTE, QUALI SONO I CIBI PIÙ ADATTI ANCHE A PORTARCI SERENITÀ E BUON UMORE. COSÌ FACENDO IL NOSTRO RAPPORTO CON IL CIBO MIGLIORERÀ E POTREMO PRESTO RITROVARE L’EQUILIBRIO E L’ARMONIA CON NOI STESSI E CON IL NOSTRO PESO CORPOREO.

Se vuoi intraprendere questo percorso clicca qui per prenotare una consulenza che ti consentirà di capire quali sono i cibi giusti per te secondo le tue peculiarità fisiche, energetiche ed emozionali. Datti questa possibilità! Sarà l’inizio di una bellissima storia d’amore con il tuo corpo e con il cibo!

Francesca Panfili
Francesca Panfili
Sono naturopata e insegnante di yoga. Sono specializzata in Iridologia, Alimentazione Naturale, Floriterapia australiana e Micoterapia ovvero l’utilizzo dei funghi medicinali a scopo terapeutico. Ti aiuto a costruire il tuo benessere ogni giorno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.